News

Apprendimento, valutazione e interazione. Luciano Squillaci racconta l'e-learning di Fqts.

21 dicembre 2015
Luciano Squillaci

Giovanna Carnevale ha intervistato Luciano Squillaci del Coordinamento Laboratorio di Idee di FQTS sull'avvio dell'attività di e-learning.

 

La fase dell’e-learning è iniziata il 15 dicembre. Fino a quando durerà e per quanto tempo i partecipanti potranno avere accesso al materiale caricato sulla piattaforma?
L a fase dell’e-learning durerà intanto fino al prossima settimana didattica intensiva di febbraio, ma i partecipanti possono avere accesso alla piattaforma in qualunque momento. L’attività di e-learning, infatti, proseguirà per tutto il percorso Fqts essendo  una delle “tre gambe” della formazione insieme alle settimane didattiche e a un percorso più regionale che si sviluppa all’interno dei singoli territori. Sia nella parte delle lezioni a distanza, sia in quella legata alle esercitazioni, l’e-learning accompagnerà quindi tutto il percorso Fqts.

Per quando è prevista la fase di valutazione?
Esiste un monitoraggio costante durante tutto il percorso di formazione. Sono poi previsti momenti specifici di verifica e valutazione, a partire già dalla prima fase di e-learning. Possiamo dire che  nella prossima settimana didattica  intensiva riusciremo ad avere i primi dati della valutazione.

La formazione è differenziata in base al curriculum scelto?
Chiaramente l’attività di e-learning è differenziata in base al curriculum. Ci sono delle attività trasversali, comuni a tutti e quattro i percorsi e poi alcune parti specifiche legate ai singoli curricula. Anche le esercitazioni hanno una specificità che viene portata avanti in base al curriculum.

Perché è importante seguire l’e-learning, a prescindere dai crediti formativi che si possono ottenere?
I crediti sono un “di più”, ma in realtà il percorso che abbiamo immaginato è un percorso composito: oltre a un momento più “diretto” che si svolge durante le settimane didattiche, la parte più importante di approfondimento ed esercitazione viene svolta proprio attraverso l’e-learning. Partecipare a Ftqs senza un’adeguata costanza nella fase dell’e-learning  significa partecipare in maniera monca al percorso, non poterne prendere l’interezza e anche la complessità. L’e-learning non solo è importante ma è indispensabile, anche perché in questa fase vengono fuori  elementi che poi verranno ripresi nelle settimane didattiche. Ad esempio: le esercitazioni all’interno dell’e-learning avranno la fase di verifica anche durante il seminario didattico interregionale.

Quali sono gli strumenti a disposizione dei partecipanti per comunicare con i docenti e favorire quindi l’interazione?
A parte la piattaforma, in via sperimentale abbiamo eliminato il cartaceo dotando tutti i partecipanti di un piccolo tablet. Attraverso gli strumenti sia del tablet che della piattaforma si può accedere a un forum che consente un interscambio costante. I partecipanti, quindi, possono comunicare costantemente con i docenti in merito ai temi trattati o inserendo loro stessi temi che vogliono approfondire. I forum danno quindi la possibilità di interagire.

 

<< Indietro
Content e graphic design studio idea comunicazione studio idea comunicazione Sviluppo PanPot