Archivio newsletter

[ indietro ]

Hai problemi a visualizzare la mail? Visualizzala nel tuo browser.

 

back to top Back to top

"Salerno 2015, un momento importante" - Intervista al coordinatore nazionale Mauro Giannelli

Fqts torna a Salerno, dal 30 gennaio al 1 febbraio, per il seminario interregionale che conclude l’annualità 2014 del percorso formativo promosso da Forum del terzo settore, Consulta del volontariato presso il Forum del terzo settore, Conferenza permanente delle associazioni, federazioni e reti di volontariato (ConVol) e Coordinamento nazionale dei Centri di servizio per il solontariato (CSVnet).
L’incontro di chiusura del 2014 si intitola “Quale terzo settore per quale cambiamento sociale al sud. L’impegno del mondo della sussidiarietà per l’uguaglianza e il benessere”, e sono attesi circa 300 partecipanti dalle sei regioni coinvolte dalla formazione.
“Il seminario di Salerno sarà un momento importante – afferma Mauro Giannelli, coordinatore nazionale FQTS - perchè la formazione affronterà temi fondamentali legati al concetti di redistribuzione, che ha permeato le attività formative dell'annualità. Si parte dalla parola solidarietà, che entra a pieno titolo nel più vasto concetto della redistribuzione, perché senza solidarietà non ci può essere equa e giusta redistribuzione. La riflessione su questo tema partirà dall’intervento di Stefano Rodotà, che prenderà parte venerdì 30 gennaio dalle 15 al seminario, con la presentazione del suo ultimo libro “Solidarietà. Un’utopia necessaria”. Il concetto di solidarietà sarà poi esplicitato attraverso le azioni che il terzo settore deve mettere in campo per essere qualificato come soggetto di redistribuzione, proposte che verranno lanciate dai lavori di gruppo e approfondite da Gregorio Arena, professore di Diritto amministrativo a Trento e fondatore di Labsus, Laboratorio per la sussidiarietà, che interverrà nel pomeriggio di sabato 31 gennaio”.

Il programma prevede, inoltre, i tre workshop di presentazione dei prodotti delle attività di laboratorio svolte nel corso del 2014: “Una missione per la comunicazione sociale: promuovere la dignità”, del laboratorio di comunicazione; “Profit e non profit: due mondi a confronto”, del laboratorio di ricerca; “La partecipazione: le parole e i territori”, del laboratorio di partecipazione.  (titoli e gruppi).
“Dai workshop emergeranno alcune parole chiave – conclude Giannelli - che saranno consegnate ai partecipanti come viatico per attività da sviluppare nelle rispettive organizzazioni, arricchite dalle competenze acquisite durante la formazione. Oltre le attività emergerà anche una consegna di tipo politico da realizzare all'interno delle singole organizzazioni, tenendo conto degli obiettivi perseguiti dal terzo settore”.

“Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione dell'attività formativa di FQTS e hanno messo a disposizione tempo e competenze in maniera esemplare: grazie a loro il processo è formativo è stato produttivo, e la partecipazione attiva dei corsisti ha confermato quanto sia un’esperienza da ripetere”.

back to top Back to top

?Quale Terzo Settore per il cambiamento sociale al Sud? - Il programma dei lavori

“Quale Terzo Settore per quale cambiamento sociale al Sud”: questo il titolo del seminario finale di FQTS previsto a Salerno il 30-31 gennaio e 1 febbraio.
Il seminario conclude l’annualità 2014, il cui tema dominante è stato quello della “redistribuzione sussidiaria”, cioè dell’apporto che i cittadini singoli e associati possono offrire alla riduzione delle disuguaglianze.
I lavori inizieranno venerdì 30 gennaio alle ore 15: dopo i saluti istituzionali e l’introduzione del coordinatore nazionale Mauro Giannelli, la prima parte della giornata sarà dedicata al tema “La solidarietà per una nuova redistribuzione in Italia”, con l’intervento del professor Stefano Rodotà, che presenterà il libro “Solidarietà, un’utopia necessaria”.
Dalle 17.30 poi sarà la volta del workshop del laboratorio di Comunicazione, dal titolo "Una mission per la comunicazione sociale: promuovere la dignità”, con la presentazione dei video a cura del laboratorio.
La sera, alle 21.30, ci sarà il monologo di Marcello Colopi dal titolo “Una Croce d’Olio”.
La giornata di sabato 31 gennaio si apre alle ore 9.00 con il workshop del laboratorio di Ricerca, dal titolo “Profit e Non Profit: due mondi a confronto”.
Alle 11.30 ci sarà il worshop del laboratorio di Partecipazione, dal titolo “La partecipazione: le parole e i territori”.
Nel pomeriggio spazio al tema dell’interesse generale , con panel relativi al ruolo delle organizzazioni di terzo settore nella società che cambia nell’ambito della sussidiarietà.
A seguire,  ci si confronterà in gruppi di lavoro, attraverso cui i partecipanti si lavoreranno  sul tema dell’interesse comune e le prospettive di impegno delle organizzazioni i terzo settore.
Quanto emerso dai gruppi di lavoro verrà sviluppato nella plenaria prevista per le ore 17.
Domenica 1 febbraio infine, conclusione del percorso Fqts 2011-2014 a cura del pilotaggio nazionale, per chiudere poi con il confronto fra i soggetti promotori di FQTS, con gli interventi di Pietro Barbieri, portavoce del Forum del Terzo Settore,  Enzo Costa, responsabile della Consulta del Volontariato presso il Forum,  Emma Cavallaro, presidente della ConVol, Stefano Tabò, presidente di CSVnet e Carlo Borgomeo, presidente di Fondazione Con il Sud.

Il programma integrale qui

back to top Back to top

Le dirette del Giornale Radio Sociale

Giornale Radio Sociale seguirà in diretta streaming il seminario di Salerno con il racconto dei lavori e le interviste ai protagonisti sul sito www.giornaleradiosociale.it
Sono previsti due spazi per i collegamenti: il primo venerdì 30, dalle 15.45 alle 17.
Il secondo sabato 31 dalle 12 alle 13.30.
Il seminario si potrà seguire anche sui sociale network attraverso le pagine facebook e twitter di Fqts, utilizzando gli hashtag #fqts e #fqts15sa.

back to top Back to top

back to top Back to top

Assemblea delle reti Fqts: Pilotaggio, staff e partecipanti si incontrano per fare un bilancio dell'esperienza

a cura di Maria Giovanna Dessì

Mercoledì 14 gennaio alle ore 16 a Oristano i partecipanti delle tre edizioni del progetto e le loro organizzazioni di provenienza si sono incontrati per fare un bilancio sull'esperienza formativa e proporre nuove idee per la nuova edizione del progetto.
Ha aperto e moderato i lavori il coordinatore Stefano Porcu che ha riassunto ai presenti obiettivi e finalità del progetto FQTS esplicitando i principali risultati del monitoraggio 2014.
Alessandro Floris, membro del gruppo del pilotaggio si è focalizzato invece sull'importanza della formazione per il terzo settore e sul senso e significato del percorso formativo FQTS.
Le formatrici, Stefania Cuccu, Damiana Culeddu e Maria Giovanna Dessì hanno poi raccontato obiettivi e risultati raggiunti in questa annualità dai tre laboratori.

La parte centrale della serata è stata dedicata alla raccolta di idee e suggerimenti dei partecipanti e delle loro organizzazioni per la nuova edizione del progetto.
Tutti gli interventi hanno sottolineato l'importanza dei laboratori e dell'esperienza vissuta nel territorio che grazie a questi si è potuta fare. Entrare in contatto con le istituzioni, con la cittadinanza e con le altre organizzazioni sono i risultati più apprezzati dai presenti.
Altro risultato raggiunto e evidenziato da tutti è la rete di relazioni che grazie a fqts si è potuta creare. Organizzazioni che prima abitavano lo stesso territorio e che non si conoscevano hanno avuto l'opportunità di scambiarsi opinioni, presentarsi uniti davanti alle istituzioni e percorrere insieme un cammino formativo che gli ha portato maggiore consapevolezza anche sul ruolo politico del Terzo Settore.
Il bilancio alla fine del progetto in Sardegna mette tutti d'accordo: sono i laboratori e la rete i principali risultati di FQTS.

back to top Back to top

29/01/2015

Content e graphic design studio idea comunicazione studio idea comunicazione Sviluppo PanPot